Baby K alla Mostra del Cinema di Venezia, denuncia il revenge porn

Pubblicato da il 9 Settembre 2020

Baby K ha partecipato per presentare il cortometraggio “Revenge Room” di Diego Botta, che contiene una sua colonna sonora.

 

Baby K denuncia uno dei problemi attuali più gravi: il revenge porn. Quella della vendetta a luci rosse è una realtà drammatica che ha visto un vertiginoso aumento dei casi nel nostro Paese proprio durante il lockdown, nonostante dal 2019 sia riconosciuto come reato. E’ importante parlarne perchè appare essere facile diventare oggetto di vendetta pornografica.

Baby K ha dichiarato: “Io penso che sia necessario fare un grande lavoro di educazione nelle scuole e anche a casa, per quanto magari è difficile parlare di sesso in famiglia. Ma l’unica cosa per contrastare questo fenomeno che può portare a dolori immensi e anche a conseguenze estreme è l’educazione“.


Traccia corrente

Titolo

Artista