Manuela Capalbo, stylist cosentina: ‘Scegli il costume giusto per te’

Pubblicato da il 13 Luglio 2019

Manuela Capalbo è pronta a consigliarci sulla scelta del costume in base alla nostra fisicità.

Manuela Capalbo, grande amica di Rlb, ha fatto per noi un giretto sulle spiagge: “Sono sconcertata, coprirsi e scoprirsi bene al mare, si può”. Sì, perché così come per un vestito o una maglietta, anche il costume deve essere scelto in maniera tale da esaltare i pregi del nostro corpo e mascherare quelli che riteniamo siano i nostri difetti. Basta scegliere il modello giusto per il proprio fisico con astuzia e strategia senza tralasciare stile e tendenze. Per nascondere rotondità e imperfezioni non occorrono necessariamente abiti, parei, pantaloni e così via. “Il trucco sta tutto in tagli, colori, fantasie, spalline e nelle scollature”. Pronta a scoprire come scegliere il costume da bagno perfetto per te?

FISICO A MELA – Chi ha questa silhouette ha di solito gambe lunghe e sottili e qualche rotondità sull’addome e sui fianchi. Il costume intero può essere una valida soluzione, specie se dotato di una bella scollatura sexy, ma vanno bene anche costumi due pezzi che portino a focalizzare l’attenzione sulla parte alta del corpo. Per lo slip meglio evitare anche i modelli a pantaloncino che “tagliano” la figura, ma anche quelli troppo sgambati.

FISICO A PERA – Caratterizzate da spalle strette e fianchi generosi: anche in questo caso, meglio far confluire l’attenzione sulla parte alta del corpo, magari con un due pezzi con il reggiseno a balconcino, oppure a triangolo da fermare intorno al colo, anche arricchito da pizzi e rouches. Per dissimulare i fianchi “morbidi”, paradossalmente è meglio utilizzare uno slip con i laccetti rispetto a quelli a vita troppo alta.

A TRIANGOLO – Per chi ha le spalle larghe e i fianchi stretti, la soluzione ideale è un costume con le spalline sottili, che sia intero o due pezzi. Va benissimo anche il bikini a vita alta, che “riempie” i fianchi e nasconde l’addome, e magari con un reggiseno push up, per “aiutare” un seno poco prosperoso. Meglio evitare invece i costumi dal taglio troppo sportivo, tipo piscina o da nuotatrice, che evidenziano esattamente gli aspetti che vorremmo mitigare. Le fantasie sono perfette.

SILHOUETTE A CLESSIDRA – Vita stretta, fianchi morbidi e seno prosperoso: sono le forme della donna mediterranea per eccellenza. Fatte salve alcune accortezze, come bikini troppo ridotti che non ”coprono” a sufficienza e reggiseni che tendono a scappare via, chi ha il fisico a clessidra può indossare praticamente tutto e perfino osare un po’. Sono ottimi i mono pezzo sgambati e le belle scollature, i reggiseni a balconcino o con la scollatura a cuore. Unica accortezza: i bikini con lo slip a triangolo e con i laccetti sottili non è l’ideale: meglio preferire i modelli con l’allacciatura a fiocchetto.

FISICO A RETTANGOLO – Chi ha questa conformazione di solito ha un fisico asciutto e longilineo. In pratica può osare tutto, compresi i bikini micro, le brasiliane più audaci e il trikini. Quest’ultimo tra l’altro, aiuta a dare un po’ di volume, che in questo caso non guasta. Unica accortezza: scegliamo modelli e fantasie il più femminili possibile, per esaltare la gentilezza del corpo.

“Ora non ti resta che prendere ispirazione, trovare il tuo modello di costume perfetto per l’estate e divertirti scegliendolo nella vivace palette dei colori di tendenza!!” 


Traccia corrente

Titolo

Artista