Giugno arcobaleno: perchè è il mese del gay pride?

Pubblicato da il 11 Giugno 2019

Il mese di giugno si tinge di mille colori: è il mese in cui si celebra il gay pride. 
Giugno è considerato universalmente il Pride Month e cioè il mese dedicato all’orgoglio gay. L’estate è alle porte,  arriva il primo caldo, quello ancora non asfissiante, e si può uscire con vestiti succinti: è perfetto per le parate! Ma non è solo per questo che si è scelto proprio il mese di giugno per celebrare la liberazione omosessuale. Facciamo un passo indietro, cos’è il Gay Pride? Alcuni pensano si tratti di una sfilata promiscua ed eccentrica per attirare l’attenzione, ma è molto di più. Letteralmente lo traduciamo come “orgoglio gay”, ma per quello che rappresenta oggi, è riduttivo.

Facciamo un passo indietro: siamo a fine giugno del 1969 e a StoneWall (New York), la polizia irrompe in un bar gay e iniziano gli scontri. Sono moti violenti, che durano giorni e che mostrano l’esasperazione di una comunità vessata e discriminata dalla società. Da qui partono le prime sfilate dell’orgoglio e cioè cortei per manifestare il bisogno di libertà della comunità omosessuale e per dire a gran voce “sono fiero di quello che sono”. Era necessario sconvolgere la società e lanciare un messaggio forte, per questo le pride parade erano sfilate eccessive e dirompenti.

 

“Stonwall ha significato combattere! Distruggiamo l’oppressione gay”

In realtà non si tratta solo di orgoglio omosessuale ma di orgoglio LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali) e di fierezza e libertà individuale. E dunque, gay pride si riferisce sia alle parate che al concetto di orgoglio e libertà individuale. Quello che si celebra è la libertà di espressione, in primis della comunità LGBT, stanca di essere emarginata e di dover nascondere la propria identità, ma in generale quella di ogni individuo. Da allora in tutto il mondo vengono organizzate manifestazioni e sfilate per supportare il movimento di liberazione omosessuale, e sono delle feste coloratissime, il cui simbolo per eccellenza è la bandiera arcobaleno.
Insieme alla comunità LGBT sfilano tutti quelli che credono nell’amore in tutte le sue forme e nella parità di diritti, senza discrimazioni di nessun tipo.


Traccia corrente

Titolo

Artista